Reportage: raccontare con la luce

"Un viaggio di mille miglia inizia con un passo". Laozi


In copertina

La fotografia che diventa copertina assume un ruolo da protagonista per la carta stampata. Non solo un'immagine accattivante, ma un concentrato di emozioni, di senzazioni, di parole non scritte che rievocano un luogo, richiamano ad un particolare ambiente o una situazione, il tutto in modo talmente forte da spingerci a sfogliare l'intera rivista per addentrarci nei suoi contenuti.
Una copertina può e deve essere molte cose. Il punto di partenza per un viaggio a pedali tra i colli della Toscana, un viaggio tra i tramonti nordici in camper, con tutta la famiglia, l'ingresso di una porta magica che si apre su miti ancestrali e riti ormai dimenticati. Oppure il simbolo di una terra estrema dove ogni elemento architettonico ne richiama la virile ruvidità. Dai deserti del nord Africa con i campi tendati montati per seguire antiche tracce perdute tra le dune, sino a nordiche latitudini, dai verdi intensi del Galles ai blu cobalto delle repubbliche baltiche. Sino agli estremi del pianeta, tra i ghiacci e gli orsi dell'Alaska.

Anche sulle guide Lonely Planet

Tanti sono i luoghi che, visitati dall'autore, si sono trasformati i prime pagine indimenticabili sulle maggiori testate specializzate nel settore dei viaggi, del turismo e della scoperta. Numerosi, non meno importanti, gli inserti e le immagini "speciali" pubblicate in seno ai magazine. Anche Lonely Planet, la più prestigiosa e conosciuta collana di guide turistiche al mondo, sceglie una foto dell'autore per la prima edizione Laos in lingua italiana.



Le copertine



Copyright © 2021 Marco Nundini, tutti gli altri marchi sono proprietà dei rispettivi possessori.

Maggiori informazioni alla pagina Disclaimer